workshop

VertigoLab, workshop di filmmaking a Firenze

Postato il

Mi scrive Eleonora, filmmaking fiorentina, per informarmi che a breve inizierà una serie di workshop (il primo sarà sulla sceneggiatura) il cui ricavato andrà a finanziare una web series girata proprio a Firenze:

Sono una filmmaker fiorentina e sto lavorando al progetto VertigoLab. Si tratta di una serie di workshop di filmmaking che verranno svolti a Firenze, il cui ricavato andrà a finanziare la produzione di una web series ambientata proprio a Firenze.
Qui di seguito ci sono i dettagli dei workshop, in particolare del primo (Sceneggiatura), spero che possano interessare i vostri lettori.
Ulteriori dettagli sono sul nostro sito: http://www.vertigofilm.it/lab/

Trovo sia molto interessante, dato che non si tratta di una vera e propria scuola di cinema ma bensì di una casa cinematografica indipendente…chissà che prima o poi anche io non mi cimenti in un corso di sceneggiatura! Ah che sogno che sarebbe!

Martina

Annunci

“Film, che passione”

Postato il Aggiornato il

Una notizia al volo (grazie all’amico Tommaso per la segnalazione) letta su “La Nazione“.

Dal 10 gennaio al 27 marzo 2012, lo Spazio Incontri, in collaborazione con la Fratellanza Popolare di Caldine, organizzerà un corso di studio sul cinema! Le lezioni si svolgeranno il martedì dalle ore 18:00 alle ore 20:00 nel salone polivalente della fratellanza popolare situato in Piazza dei Mezzadri, 1 – Caldine (Comune di Fiesole).

Per informazioni e iscrizioni: mandare una mail a spazioincontri_fiesole@yahoo.it oppure chiamare il numero 342 1949511.

Io ci farò sicuramente un pensierino!

.

Martina

IMMAGINA un Laboratorio Cinematografico

Postato il Aggiornato il

Immagina è una scuola. Immagina è passione. Immagina è volere.
Immagina è tante cose unite dallo stesso amore, l’amore per il cinema.

La scuola si presenta così, lo fa in maniera perfetta tanto che ho pensato di non cambiare una sola parola e di riportarvi la loro stessa presentazione.

“La Scuola di Cinema “Immagina” nasce nel 1994 grazie ad un gruppo di attori, registi e scrittori ma soprattutto grazie all’entusiasmo di un autore indipendente “Giuseppe Ferlito”.
La Scuola si propone, nel rispetto di una indipendenza di pensiero, di far apprendere il linguaggio del cinema ed i modi di rappresentazione della realtà, perché se anche non si possono insegnare le idee, si può tuttavia insegnare come trasformarle in cinema, come scriverle, come muovere la macchina da presa, come dirigere gli attori per esprimere compiutamente sensazioni, concetti, sentimenti che abbiamo nella testa e nel cuore. […] Oltre al normale percorso creativo che porta annualmente alla produzione dei cortometraggi che vengono inviati ai vari Festival di Cinema Indipendente, la Scuola si è proposta più volte di far vivere agli allievi l’esperienza e l’emozione di un vero e proprio Set Cinematografico con la realizzazione di lungometraggi poi entrati nel normale circuito cinematografico.”

Questa è solo una porzione di come un progetto valido si presenta agli utenti. Ma veniamo a noi.

Leggi il seguito di questo post »

Corso di Storia del Cinema a Firenze

Postato il

“Che cos’è il cinema contemporaneo? Come sono fatti e che significati veicolano i film che vediamo oggi nelle sale? In che modo il cinema del nostro tempo si collega all’evoluzione tecnologica e geopolitica del mondo che ci circonda? Il cinema può ancora chiamarsi così o sta diventando qualcos’altro? “

Per rispondere a queste domande è stato organizzato un corso di storia del cinema intitolato “Viaggio nel cinema contemporaneo”, diretto dal giornalista e critico cinematografico Marco Luceri, dottore di ricerca in Storia dello Spettacolo presso l’Università di Firenze.

Le iscrizioni si aprono oggi, lunedì 5 settembre, presso la sede del Quartiere 2 (Villa Arrivabene, Piazza Alberti 1/a, Firenze).
La quota di partecipazione è di 99,00 €; le lezioni si svolgeranno nell’Auditorium dell’Istituto Stensen (Viale don Minzoni 25/c, Firenze) dal 10 ottobre al 12 dicembre 2011.

Leggi il seguito di questo post »

Cortona On The Move – Fotografia in Viaggio

Postato il Aggiornato il

Avete ancora qualche giorno per partecipare alla prima edizione di un evento interessante quanto unico nel campo della fotografia, Cortona On The Move. Un punto di riferimento sia in Italia che a livello internazionale che si sta svolgendo proprio in questi giorni nella città di Cortona, dal 21 luglio fino all’11 settembre sono stati organizzati workshop, incontri con autori, proiezioni notturne, incontri di orientamento per giovani fotografi ecc.

L’ideologia di questo evento è esaltare quello che è il viaggio, lo spostamento, documentato però attraverso la fotografia nelle sue più varie sfaccettature. E’ così che il sito ufficiale si presenta: “Viaggiare, spostarsi, migrare, mettersi o essere in movimento sono condizioni note e comuni alle civiltà umane di tutte le epoche e zone geografiche che si compiono con significati e modalità diverse: dal viaggio come sinonimo di esplorazione, conoscenza e pellegrinaggio attraverso strade e luoghi di partenza e arrivo a quello interiore, dal viaggio per sfuggire alle responsabilità a quello del turismo di massa, dal viaggio come transizione socio-economica e nuove forme di cittadinanza, al fenomeno sociale di migranti e popoli in fuga da guerre, fame e mutamenti climatici.

Leggi il seguito di questo post »

La ragazza afgana – Workshop con Steve McCurry

Postato il Aggiornato il

Nato a Philadelphia nel 1950, fotografo e fotoreporter statunitense, Steve McCurry raggiunge la notorietà per la fotografia che scattò nel 1984 nel campo profughi di Peshawar in Pakistan. Lo scatto ritrae Sharbat Gula, una ragazza dodicenne dagli occhi di ghiaccio che in quel primo piano divennero simbolo dei conflitti afgani degli anni ottanta, tanto che nel 1985 la rivista del National Geographic gli dedicò la copertina del numero di giugno.

Gli scorsi 11, 12 e 13 luglio, McCuryy ha tenuto un workshop di fotografia all’interno dell’ultima edizione del Toscana Foto Festival 2011 svoltosi a Massa Marittima; un lavoro che si è basato sullo scopo di migliorare l’occhio sia artistico che critico per la fotografia e di offrire ai partecipanti nuove opportunità. Lavorando al fianco di McCurry, l’obiettivo è stato quello di ottenere dei feedback attraverso lavori di gruppo che suscitassero delle critiche costruttive, chiavi fondamentali per il continuo apprendimento e per un processo di sviluppo che in una professione come quella del fotografo sono aspetti da non trascurare.

Leggi il seguito di questo post »