intoscana

#bit2012 a Milano – Giorno 2

Postato il Aggiornato il

Con un leggero ritardo pubblico il post dedicato alla seconda giornata che ho trascorso a Milano durante la Borsa Internazionale del Turismo che si è svolta a Rho (Fiera Milano) dal 16 al 19 febbraio 2012.
Potete leggere il resoconto della prima giornata QUI.

La BIT è organizzata in due grandi padiglioni che dividono la parte riguardante l’Italia con quella del resto del mondo. Ogni regione ha uno spazio dedicato all’interno del quale organizzare i propri stand, sale conferenze, desk, videoproiettori, laboratori dimostrativi e molto altro. Come già detto nel post riguardante la prima giornata della fiera, quest’anno la regione Toscana ha puntato sul tema del cinema e ha organizzato gli spazi come se dovessimo visitare un set cinematografico.

Tra camerini delle star e percorsi con a terra i nomi degli attori all’interno delle stelle, tra maxi schermi che proiettavano film toscani e set fotografici dove farsi fare una foto tra le colline fiorentine, si è svolta la seconda conferenza stampa durante la quale si è riassunto qualche dato dell’anno appena trascorso e si sono presentati tanti nuovi ed interessanti progetti.

La conferenza dal titolo “Innovazione e turismo 2.0” è iniziata intorno alle 13:30, uno speech dopo l’altro. Si parla degli strumenti social, di web 2.o, del social media team che dal 2009 affianca la Toscana raccontandola in rete (sono stati prodotti e pubblicati più di 22.500 contenuti originali), “Amplificare il messaggio promozionale, per questo siamo on line” spiega l’assessore al turismo Scaletti. Approfondisce la questione Mirko Lalli, responsabile marketing e comunicazione di FST, cita la “coda lunga” e spiega l’importanza del lavoro della nostra regione in rete e i risultati che ne stanno derivando: da posizione di nicchia fino a costruirsi una reputazione, dagli strumenti social utili per la valorizzazione del proprio brand ai feedback e alle interazioni ottenute in questi mesi, concludendo: “Inutile presidiare tutti i social se non si hanno i contenuti buoni”. Parole sante.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Quando i giovani incontrano il cinema

Postato il Aggiornato il

I giovani vanno al cinema e si comprano le vagonate di pop corn.
I giovani vanno al cinema e si innamorano dei capolavori firmati Pixar.
I giovani vanno al cinema perchè quelli d’essai non sono solo cinema per signori intellettuali.
I giovani vanno al cinema perchè il cinema affascina tutti ed è di tutti.

E voi ci andate al cinema?

Per quanto riguarda Firenze alcune mode sono nate e altre sono cambiate, questo ha portato alla chiusura (e alla riapertura) di molte sale cinematografiche nonchè multisala; ma questa è un’altra storia (seguirà un post tra qualche giorno dove si parlerà di cinema dimenticati e abitudini accontentate) e quello che mi piacerebbe condividere con voi, oggi, è una riflessione su quanto e come, nel 2011, il cinema (sia in senso figurato che concreto, sia l’arte del cinema che la vera e propria sala con le poltrone (s)comode) faccia parte della vita di voi/noi giovani, o ne abbia fatto parte in passato (se giovani non lo siete più!).

Io al cinema vado e anche abbastanza spesso, arrivo persino dall’altra parte della città se devo raggiungere una compagnia di amici o se il film in questione è in programmazione solo in alcune sale. Vero è che certi tipi di film proprio non riesco a vederli, o meglio (sarà la mia piccola sfumatura di persona tirchia ma) io i soldi per alcuni generi di film non riesco proprio a tirarli fuori. Mi dispiace.

Boccerei tutti gli horror (badate bene che ho scritto horror e non thriller) perchè esagerati e schifosamente impressionanti. Si basano sulle paure delle persone, e secondo me non è giusto. (Si, sono una fifona.)
Sempre sulla lista nera inserirei tutti i film d’animazione mal riusciti, le scopiazzature e le storie non originali (creati solo per cercare di spillare soldi agli ingenui spettatori e senza essere fatti per il loro vero scopo: divertire il pubblico giovane e non); altro genere che mai ho visto e mai vedrò sono i cinepanettoni di Boldi e De Sica, ok sono nomi importanti e di tutto rispetto, ma perchè diavolo ogni anno mi dovrei sorbire una commediola che non mi strappa una sincera risata neanche a sforzarmi e con donne seminude e battute scritte coi piedi?

Leggi il seguito di questo post »

La 50 Giorni – Prime proiezioni

Postato il Aggiornato il

Giovedì 20 Ottobre si è tenuta l’inaugurazione della 50 Giorni in quella sala magnifica che ormai la ospita da ben cinque anni consecutivi, il Cinema Odeon! Una sala storica e accogliente, tante poltrone gialle che, ve lo confido, sono confortevolissime…adatte al 100 % per godersi un film in totale relax.

Appena arrivata (intorno alle 19) i locali del cinema sono già pieni di gente, chi beve un caffè, chi si mette in coda per acquistare i biglietti, chi mostra il cartellino per ritirare l’accredito stampa…

Salgo per prendere posto, il film che sta per iniziare è “The Artist“. La sua particolarità? Girato quest’anno, nel 2011, è in bianco e nero ma soprattutto…è un film muto!
Devo dire che mi ha sorpresa in positivo, non credevo mi sarebbe piaciuto…chi è che ha la pazza idea di girare un film muto ai giorni d’oggi? E invece le musiche erano perfette, ti trasportavano nella storia al posto dei dialoghi, e ancor di più la recitazione degli attori, molto accentuata per via della mancanza di ogni suono.

Leggi il seguito di questo post »

Arriva la 50 giorni di cinema internazionale a Firenze

Postato il Aggiornato il

Avrà inizio il 20 ottobre 2011 la V edizione della “50 giorni di cinema internazionale a Firenze“. Comunemente chiamata la “50 giorni”, sono in programma fino al 9 dicembre proiezioni di film d’ogni genere dalla commedia al documentario, dal film d’animazione al drammatico; proposte che, viste le diverse tipologie, sono pronte a far conoscere a migliaia di spettatori la qualità delle pellicole provenienti da tutto il mondo.

Ad ospitare il Festival sarà come ogni anno il cinema Odeon (Piazza strozzi, Firenze. clicca QUI per la mappa) con la sua grande e accogliente sala, nel pieno centro cittadino; si susseguiranno storie provenienti da ogni nazione, cinema francese e finlandese, cinema proveniente dalle isole di Corsica e Sardegna e documentari fatti di immagini e suoni, ogni film sarà proiettato in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese.

Vi propongo alcuni degli appuntamenti, assolutamente imperdibili:

France Odeon:

20/10/11
ore 19.30 – The artist. Premiato per il miglior attore al festival di Cannes.
ore 21:30 – Un Baiser Papillon. Saranno presenti alla proiezione la regista Pèrez, Vincent Perez e Valeria Golino.

Leggi il seguito di questo post »

Identikit d’Italia – Racconta l’Italia in 3 minuti

Postato il Aggiornato il

L’Italia in un video. Tre minuti per partecipare al concorso.


Se avete tra i 15 e i 20 anni e siete residenti in Toscana potete partecipare al concorso promosso da Fondazione Sistema Toscana – Mediateca Film Commission che vi da la possibilità di creare un video della durata massima 3 minuti. Il tema? “Come vedi l’Italia oggi?”, potrai raccontarlo attraverso un cortometraggio (da svolgere anche in gruppo, massimo 5 ragazzi) e far prevalere anche il tuo punto di vista sull’Italia di ieri e di oggi in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Per partecipare è sufficiente registrarsi al blog “150identikititaliaintoscana.it” (form sulla destra) e caricare on line (entro e non oltre il 31 ottobre 2011) il proprio progetto allegato alla scheda di partecipazione correttamente compilata.

I video caricati saranno valutati da una giuria tecnica che terrà comunque conto del gradimento espresso dagli utenti stessi del blog.
In palio per i primi tre classificati una videocamera digitale e la proiezione del proprio video al Pocket Film Festival (grazie alla collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi e Toscana Promozione).

Leggi il seguito di questo post »

Mystery Tuscany, le leggende toscane diventano film

Postato il Aggiornato il

Un film di cine‐turismo che in dodici episodi usa leggende e misteri per valorizzare diverse location della Toscana. Una produzione della Galgano Productions di Siena, scritto, diretto e prodotto da Pantaleone A. Megna e Andrea Mignòlo con Carolina Gamini come narratrice e la voce di Paolo Lombardi e Victor Palchetti-Beard.

La voce della narratrice Carolina accompagna lo spettatore alla scoperta di abbazie, borghi medioevali, necropoli etrusche e persino dell’Isola di Montecristo. Andrea Mignòlo afferma: “Abbiamo ricreato una visione senza tempo in una Toscana diversa dalle solite immagini da cartolina. Non ci sono auto, turisti o segni della contemporaneità. Potremmo essere nel 1500 così come nel 2020”.

Le vicende sono tratte dal patrimonio storico toscano, toccano città come Siena, Chiusdino, l’Isola di Montecristo, Volterra, la zona del Chianti e molte altre; durante la fase di ricerca gli autori si sono avvalsi della collaborazione di esperti del settore per approfondire i temi trattati e sono state utilizzate anche delle illustrazioni di Caterina Baldi per far emergere lo spirito del tempo.

Leggi il seguito di questo post »