mario monicelli

La Toscana va alla Mostra del Cinema di Venezia

Postato il

69° Edizione quella che si tiene quest’anno a Venezia, una settimana quella dal 29 agosto all’8 settembre 2012, che offrirà storie d’arte cinematografica da tutto il mondo, film d’animazione, documentari e molto altro ancora. Come lo scorso anno anche questa edizione vede tra i vari film in concorso alcuni prodotti che per un motivo o per un altro sono legati alla regione Toscana; oggi è stata la volta della proiezione del film d’animazione “Pinocchio” di Enzo Dalò riproduzione più fedele della favola ideata da Carlo Collodi, rispetto a quella che conosciamo di Walt Disney. 78 minuti in cui spicca una colonna sonora degna di nota, realizzata da Lucio Dalla poco tempo prima della sua scomparsa, il cantautore ha contribuito anche al doppiaggio italiano di uno dei personaggi.

Altri titoli in concorso che non si possono trascurare sono:

– “Après Mai” realizzato dal famoso regista francese Olivier Assayas, il film girato in parte a Firenze, racconta la vita di alcuni adolescenti verso la fine degli  anni Settanta.

– “Acciaio” il film è tratto dall’omonimo romanzo di Silva Avallone ed è realizzato da Stefano Mordini, la vicenda si svolge a Lucca dove due amiche quindicenni Anna e Francesca vivono nella realtà operaia dettata dal colosso della Fabbrica Lucchini. Nel cast troviamo anche Vittoria Puccini e Michele Riondino.

– “Gli Intrepidi” e “Monicelli – La versione di Mario” due documentari, di Giovanni Cioni il primo è ispirato ai pirati di Salgari, mentre il secondo è un lavoro a più mani sulla vita del regista Viareggino scomparso ormai da quasi due anni (malato di cancro alla prostata, si è suicidato il 29 novembre 2010 gettandosi dal quinto piano dell’Ospedale San Giovanni a Roma).

– “La Città Ideale” (secondo me tocca un argomento attualissimo, l’impegno e la convinzione di adottare una vita basata sull’ecologia) racconta la storia di Michele palermitano fuggito in Toscana, è Siena la città ideale che si cela dietro al titolo, che cerca di vivere una vita il più ecologica possibile senza l’utilizzo di energia elettrica o acqua corrente. Queste sue ferme convinzioni vacilleranno quando in una notte piovosa al protagonista capitano degli strani eventi. Prima lavoro come regista di Luigi Lo Cascio che contemporaneamente interpreta la parte dell’attore protagonista.

Se vi interessano anche altri film e siete curiosi, cliccando QUI potete sbirciare nel calendario delle proiezioni della mostra!

A presto!

Martina

Fonte | Corriere.itBiennale di Venezia

Annunci

In ricordo di Mario Monicelli

Postato il

Scrivo due righe per ricordarvi che oggi, 29 novembre 2011, è un anno esatto dalla scomparsa di uno dei più famosi e bravi registi del cinema italiano, Mario Monicelli.

Ricordo esattamente che l’anno scorso ero in pizzeria coi miei amici Tommaso, Mattia e Paola quando, sorpresi e senza parole, abbiamo letto su twitter che il regista si era suicidato gettandosi dal quinto piano dell’Ospedale San Giovanni di Roma, nel quale era da tempo ricoverato a causa dalla malattia di Cancro alla prostata che lo aveva colpito.

Vorrei ricordarlo oggi, nel mio piccolo, riproponendo uno degli spezzoni che lo ha reso celebre; estrapolato dal film “Amici miei” una scena esilarante che ce lo faccia ricordare con un sorriso, uno di quei tanti sorrisi che non si posso trattenere guardando la commedia coi suoi  protagonisti fiorentini!

.

Martina

Viareggio Europacinema – Omaggio a Monicelli

Postato il Aggiornato il

Ha inizio oggi il festival Viareggio Europacinema che coinvolgerà la città toscana dal 9 al 16 ottobre. Una settimana dedicata al cinema e non solo; quest’anno, infatti, il festival si propone con notevoli cambiamenti.

“Viareggio” è stata inserita nel titolo della manifestazione così da valorizzare il territorio e il suo impegno in questo evento, si è puntato a rendere più forti i rapporti con le istituzioni e le amministrazioni comunali, si è voluto anche valorizzare quelle figure giovani come gli studenti, di nazionalità italiana ma anche universitari in Erasmus, e renderli sia partecipanti sia giurati perchè Viareggio Europacinema ha bisogno anche di loro, che contribuiscono in maniera forte alla manifestazione e al suo futuro.

Leggi il seguito di questo post »